Meat Market : Focus on Camere di frollatura per la ristorazione e le macellerie con cottura

Da poco sul mercato le nuove camere di frollatura dedicate al settore ristorazione e alle macellerie con cottura , possono diventare delle interessanti leve di Marketing per le aziende specializzate di settore non solo per il controllo diretto della trasformazione delle carni da parte della “cucina” ma anche per le opportunità di vendita che l’accesso a questa tecnologia in home può innestare .La qualità del prodotto finito per tutti gli chef che vogliono ottenere carni morbide e succose di altissima qualità si traduce in un approccio alla vendita al cliente specialistico e su misura ,da inserire nel menù e da raccontare facendo vivere al cliente l’esperienza della scelta e dell’attesa della maturazione del prodotto prima del consumo finale o in base alla disponibilità giornaliera un prodotto ad alto valore aggiunto la cui scelta inevitabilmente porta a marginalità interessanti per singola unità venduta.In questo aiutano le stesse caratteristiche tecniche delle macchine in questione ,costruite interamente in acciaio inox e dotate di porta vetrata che consente l’utilizzo in qualunque ambiente di lavoro con possibilità di monitorare tutte le fasi di trasformazione, e nell’area vendita, come vetrina per il cliente. Questa evoluzione tecnologica che in qualche modo è una innovazione anche dimensionale “spazio occupato”
aiuta sicuramente l’evoluzione in atto anche nelle macellerie tradizionali in cui è sempre più presente la figura del cuoco gastronomo , dei semilavorati ,o del “pronto” alla cottura in cui il prodotto stagionato su ordinazione può trovare sacche di clientela molto interessanti semprenell’ottica di differenziare l’offerta e colpire un pubblico esigente rispetto al tema trattato. Un link per saperne di più? http://icscond.xoom.it/virgiliowizard/armadi-frollatura-carnecarne

Focus : Ripartire dalle Risorse Umane

Focus : Ripartire dalle Risorse Umane.

Focus : Ripartire dalle Risorse

Il tema delle risorse umane è sempre un elemento “caldo” soprattutto se affrontato in questa  ” pausa estiva ” .E ‘ importante rispetto a temi di recruiting  mirato e qualificato, è importante rispetto a temi  strettamente legati alle reti vendita , è importante in generale per la sopravvivenza dell’azienda stessa in un ambiente complesso come quello attuale .

Abbiamo già toccato questi temi nell’ambito del settore della ristorazione ricordando quanto strategica sia la sala come elemento di vendita nel rapporto con il cliente , così come il clima aziendale e lo stile di gestione ,la valutazione delle attitudini del personale e la loro gestione ,così come  la capacità di creare un clima di crescita e formazione costante di tutto il team ,un investimento che se gestito in modo corretto  ha ricadute positive in termini di produttività per unità lavoro con il conseguente aumento dei margini di contribuzione all’utile aziendale da parte di ciascuna risorsa coinvolta in questi processi .

Va da sè che alcune considerazioni legate alla struttura delle PMI italiane vadano effettuate rispetto a questo argomento , soprattutto in questo momento storico in cui le PMI ” sopravvissute” devono fare i conti non solo con la “stanchezza” dovuta alla gestione  in emergenza della lunga turbativa di mercato che le vede coinvolte , ma anche con la necessità di formulare strategie vincenti per ridare slancio al proprio Bu aziendale  bilanciando  vincoli strutturali ,economici,gestionali ,organizzativi  che spesso frenano decisioni e operatività .

Da dove ripartire ? Se teniamo conto che la maggior parte delle Pmi strutturalmente  sono ancora a gestione familiare facilitare i processi decisionali e le strategie di impresa di medio ,breve periodo , impone  soluzioni in cui  l’imprenditore debba riflettere su alcuni temi chiave che sono legati al  cambiamento e alla capacità di  ogni singola risorsa di potere rispondere in modo adeguato alle nuove sfide che l’impresa andrà ad affrontare sul mercato.

La capacità e il coraggio di mettersi in discussione   e coinvolgere in tale processo di revisione interna i propri collaboratori , significa per l’imprenditore, porre le basi per inserire ogni pedina  nella giusta collocazione e preparare una scacchiera  funzionale e propedeutica per  affrontare in modo corretto le sfide che il ” nuovo mercato ” post crisi propone e proporrà.

Voi cosa ne dite?nuove

Non stare a guardare seminare per produrre cambiamenti vincenti !

Food Coaching ,per una volta parliamo di noi.

Food Coaching ,per una volta parliamo di noi..

Marketing della Ristorazione Programma …” piedi per terra , testa nel cielo “

Marketing della Ristorazione Programma …" piedi per terra , testa nel cielo ".

La didattica delle competenze trasversali ,per aumentare l’efficacia della trasmissione delle informazioni .Parte Prima.

Il libero scambio delle informazioni e delle idee  gioca un ruolo centrale nell’ambito di un approccio didattico che mette sempre di più al centro l’alunno , le sue competenze ,all’interno del gioco del processo formativo .

Questo tema , è una discriminante ormai strategica se si analizzano i profili degli utenti che  frequentano corsi di formazione o specializzazione professionale , nella maggior parte dei casi provenienti da esperienze variegate e da percorsi formativi altrettanto diversi .

Insoddisfazione ,spinta al cambiamento, passioni inespresse sono accompagnate da competenze trasversali che spaziano dalla comunicazione ,alla grafica ,all’antropologia ,a studi classici  o tecnici  ,il mix di questi elementi ,uniti nella maggior parte dei casi ad una forte determinazione ( spinta al cambiamento ) , impongono una riflessione sulle metodologie di approccio ad un pubblico così particolare , che ha la necessità di trovare all’interno delle aule di docenza non solo elementi di conoscenza ma in qualche modo di legare ,ciò che sa già fare con quello che sta per imparare a fare .

Da qui la necessità di riprogettare i corsi di formazione   considerando  lo spazio formativo come un  open space in cui la libera circolazione delle idee la condivisione di competenze , la condivisione del sapere, sono tutte sulle stesso piano e tutti elementi della stessa scacchiera.:  “Siamo tutti Giocatori e tutti insieme Giochiamo”

Anche se è rilevante lo scopo finale del processo formativo ad es : “fornire  strumenti di marketing per il settore ristorativo ” la partenza di questo processo didattico riguarda sempre l’analisi individuale e psicologica degli allievi al fine di individuarne i punti di forza e debolezza , diventando in una seconda fase  un processo condiviso e discusso anche con gli altri componenti del gruppo di lavoro .

Questa analisi “collettiva ” fà da collante al gruppo di lavoro ,che  mettendo a nudo  le proprie forze e debolezze prende coscienza di se  diventando di fatto squadra.(complicità,trasparenza ,aiuto collettivo,confronto….) mettendo in condizione il  formatore di essere trasparente (non in primo piano o unico interprete del gioco ) e di pilotare la classe con maggiore facilità appoggiandosi agli strumenti di formazione che sono solo da stimolo alla squadra e allo scambio collettivo delle informazioni utili per il raggiungimento dell’ obj finale del corso .

granelli

Ho visto dei visionari lavorare la Pasta

11001615_10152854422579457_5993359849001810506_oPubblico volentieri il link a questo articolo di Senza Panna alias Daniela Delogu ,che racconta una esperienza vissuta in comune con altri professionisti di settore ,che mi ha inevitabilmente portato ad intitolare il post  ” Ho visto dei visionari lavorare la Pasta “.Al di là della bella serata passata insieme ecco il racconto di Daniela,http://www.senzapanna.it/2015/03/sono-stata-agli-esami-del-corso-tecnico.html?spref=fb .

Marketing della Ristorazione Programma …” piedi per terra , testa nel cielo “

jootix.ir--2248951428 Ecco il programma completo del corso di Marketing della Ristorazione : http://atavolaconlochef.it/it/corsi/corsi-master/marketing

16906_10152904337934457_4701979791432339504_n (1)
Iside De Cesare

Analisi deI mercato della Ristorazione Il mercato della ristorazione L’evoluzione del mercato e le nuove forme di ristorazione L’esperienza del cliente nel mondo della ristorazione , cenni di teatralizzazione del food, dalla Gdo alla teatralizzazione dei ristoranti commerciali Visione della struttura organizzativa del ristorante rispetto all’esperienza ,analisi e progettazione L’evoluzione dei ristoranti commerciali schede di analisi e progettazione : Bistronomia Lo Street Food come elemento di diversificazione e Marketing mobile Gastronomia Gourmet e Ristorazione Il Fish Market Il Meat Market Il Social Eating Focus on air Le attività di progettazione Dalla definizione dell’idea al prezzo La comunicazione e la fidelizzazione del cliente Il mercato della ristorazione e internet Web 2.0 , Mobile , App. dedicate al settore della ristorazione Le logiche del menù Menù come strumento di marketing Menù progettazione e grafica nel rispetto della promessa del locale Menù e corretto posizionamento dell’offerta Menù e applicazione della nuova normativa sugli allergeni Il menù e il food cost La spesa simulata Food cost ricettario Food cost consuntivo Normativa e Progettazione Le regole e la normativa di progettazione e ottimizzazione degli spazi Distribuzione degli spazi (location e lay out) La comunicazione dei reparti L’ottimizzazione della comunicazione La sala come elemento strategico di vendita e accoglienza La comunicazione con il cliente Focus Specialistico I contratti del lavoro nell’ottica del contenimento dei costi fissi Analisi dei principali strumenti contrattuali Aggiornamento normativo sui contratti di lavoro legati al Jobs Act. Con : Andrea Verzola  Marketing Branding & Communication Consultant ; Andrea Giujusa  Tecnico della prevenzione dell’ambiente e nei luoghi di lavoro ; Alessandro Moretti     F&B Manager Sheraton  Golf – Roma ; Patrizia Freggi Formazione ,comunicazione ,immagine, role play, per il personale di sala ;William Ventura  Formatore dei servizi di sala ;Vittoria Mezzina  Esperta di diritto del lavoro e diritto sindacale

Fare veramente Business in Ristorazione…. Ecco come! Marketing della Ristorazione e non solo….

Posted by A Tavola con lo Chef on Mercoledì 19 agosto 2015