“PIU’ POVERI” di Bruno Simili*

…e non si tratta solo di questo, si tratta anche di un progressivo isolamento delle classi sociali che sotto la pressione della crisi tendono a sviluppare un marcato “neo egoismo sociale ” lontano dalla classe politica e tutto proiettato verso i problemi che le macerano dall’interno . Questo fenomeno ha il paradosso di allargare ulteriormente la distanza tra amministratori della cosa pubblica e società , e contestualmente a far proliferare ancora di più , i fenomeni di clientelismo che assumono sempre più peso mano a mano che la crisi colpisce in modo sempre più profondo . L’arroganza e la mancanza di competenza con cui certi amministratori locali gestiscono il territorio e la cosa pubblica sulla pelle dei cittadini è figlia anche di questo fenomeno , nessuna visione di breve medio lungo periodo , ma solo equilibrismi di maniera per difendere lo status quo….il termine programmazione ….sconosciuto. Eppure basterebbe un semplice “No” e ricordare che quello che ti spacciano come un favore ad personam il più delle volte è un tuo diritto.

Noi Dem Salerno

h

*http://www.rivistailmulino.it/news/newsitem/index/Item/News:NEWS_ITEM:2483

Sono trascorsi esattamente dieci anni da quando, all’inizio del 2004, pubblicammo sul numero 412 del “Mulino” un blocco di articoli che, significativamente, intitolammo “ceti medi e crisi nera”…

View original post 736 altre parole

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...